In oggi VETgirl CE . veterinaria online blog, discutiamo di versamento pleurico nei gatti. Se mi hai sentito parlare prima, dico sempre che i primi 3 differenziali per il versamento pleurico nei gatti sono: CHF, CHF e cancro. Ma è vero?

I gatti in difficoltà respiratoria sono impegnativi e rendono tachipneici anche gli specialisti! L'esame diagnostico o anche solo il livello di stress del gatto dall'ambiente non familiare dell'ospedale può mandare in crisi queste piccole creature simpaticamente sovraccariche. La diagnostica per gli animali dispnoici include tipicamente un'ecografia/scansione TFAST, una toracentesi terapeutica/diagnostica, radiografie del torace, analisi del sangue di base (inclusi T4, pro-BNP, ecc.) e potenzialmente ecocardiografia o ecografia toracica. La diagnostica più invasiva include la TC (in anestesia) una volta che il paziente è stato più stabilizzato. Tuttavia, tutte queste modalità comportano un po' più di manipolazione rispetto a quanto alcuni pazienti felini possano tollerare nelle loro condizioni cliniche. La nostra comunità veterinaria si sforza di trovare modi meno invasivi per ottenere un quadro clinico degli animali domestici al momento del ricovero in ospedale e per ottenere informazioni prognostiche rapide che possano aiutare a guidare le nostre conversazioni con i proprietari di animali domestici prima di intraprendere un'assistenza medica potenzialmente costosa. Per questi motivi, Ruiz et. al dalla Francia voleva valutare le eziologie comuni per i gatti con versamento pleurico in uno studio chiamato Caratterizzazione e fattori associati alle cause di versamento pleurico nei gatti. Gli autori hanno valutato retrospettivamente i gatti trattati per versamento pleurico per indagare eventuali caratteristiche cliniche comuni con le varie cause di versamento pleurico felino.

In questo studio, sono state valutate un totale di 380 cartelle cliniche di gatti tra il 2009 e il 2014. Questi gatti sono stati diagnosticati con versamento pleurico unilaterale o bilaterale mediante radiografie, ultrasuoni o immagini TC. I fattori clinici dei pazienti esaminati includevano età, razza, sesso, stato neutro, stato vaccinale, stile di vita indoor vs. outdoor, stato FIV e FeLV, temperatura rettale, frequenza cardiaca e frequenza respiratoria. Il liquido pleurico è stato classificato come trasudato, trasudato modificato o essudato ei versamenti ritenuti ricchi di proteine ​​se la concentrazione totale di proteine ​​superava 2.5 g/dL. I versamenti pleurici sono stati valutati mediante test citologici e biochimici per diagnosticare i gatti con piotorace, cliotorace e neoplasia. Il piotorace è stato diagnosticato dalla presenza di batteri intracellulari all'interno dei neutrofili degenerativi alla valutazione citologica o mediante coltura aerobica o anaerobica positiva. La neoplasia è stata diagnosticata sulla base della revisione citologica del versamento pleurico. Al chilotorace è stata diagnosticata una concentrazione di trigliceridi > 100 mg/dL. La diagnosi di FIP è stata ottenuta esibendo un essudato ricco di proteine ​​e ipertermia clinica, o RT-PCR positiva per il coronavirus da versamento pleurico, o test sierologici positivi per l'anticorpo del coronavirus felino. È interessante notare che i fluidi sono stati ritenuti di natura cardiogena quando apparivano sierologici, bianchi, rosa, opachi o traslucidi e sono stati accoppiati con la diagnostica per immagini per suggerire "cardiomegalia clinicamente importante" o dilatazione atriale sinistra. Gli autori non hanno menzionato se sono stati eseguiti ulteriori test biochimici sul fluido per determinare se le anomalie cardiache fossero la causa primaria del versamento pleurico piuttosto che qualche altro tipo di condizione medica sottostante.

Dei 380 gatti, il 72.9% ha mostrato difficoltà respiratoria. Non sorprende che il principale disturbo clinico tra questi gatti fosse la dispnea (45%). Altri disturbi clinici includevano anoressia (20%), letargia (10.8%), tosse (4.5%), vomito (4.2%), paresi o paralisi degli arti posteriori (4.2%) e decubito laterale (1.8%). L'ipotermia (definita come temperatura rettale <100.4˚F/<38˚C), è stata identificata nel 66.8% dei gatti per i quali è stata registrata una temperatura rettale. Dei gatti ipotermici, il 54% (67) aveva CHF. I gatti con CHF (media 9.6 anni) e neoplasie non linfomatose (media 12.1 anni) erano più anziani dei gatti con altre cause di versamento pleurico ad eccezione della pleurite uremica (10.7 anni) o del versamento chilo idiopatico (media 10.3 anni), per cui i gatti con FIP o traumi erano molto più giovani (in media 2.1 anni e 3.2 anni rispettivamente).

Quasi tutti i gatti sono stati sottoposti a radiografie toraciche durante il ricovero. La maggior parte dei gatti con versamento pleurico radiograficamente evidente presentava versamento bilaterale (92%). Le anomalie toraciche osservate sono state classificate in: polmone (12.5%), cardiomegalia (5.3%), ernia diaframmatica (3.0%), massa toracica (2.0%) e pneumotorace (0.3%). Cinque gatti senza versamento pleurico radiografico sono stati successivamente confermati con versamento pleurico tramite ecografia toracica. Dei gatti che hanno ricevuto l'ecografia toracica, la maggior parte ha mostrato versamento pleurico bilaterale (93%). Trentadue gatti che hanno ricevuto l'ecografia toracica sono risultati avere masse toraciche.

Dei 183 gatti che hanno ricevuto l'ecocardiogramma, 21 hanno avuto versamento pericardico con CHF come causa primaria del versamento pericardico per l'86% (18) di questi gatti. Si pensava che le malattie cardiache fossero la causa del versamento pleurico in 141 (77%) dei 183 gatti che avevano ricevuto l'ecocardiogramma. Le malattie cardiache più comunemente implicate erano l'HCM e l'ipertrofia ventricolare sinistra secondaria all'ipertiroidismo. Altre malattie cardiache implicate includono cardiomiopatia dilatativa, cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro e difetti cardiaci congeniti. Gli ultrasuoni addominali sono stati eseguiti in 70 gatti con versamento pleurico e hanno rivelato un versamento addominale concomitante nel 59% di questi gatti. Le anomalie addominali identificate con l'ecografia includevano masse addominali, linfoadenopatia, congestione venosa epatica, epatomegalia, splenomegalia, ingrossamento renale, ispessimento della parete dell'intestino tenue, steatite e pancreatite. La TC toracica è stata eseguita solo su 8 gatti che non avevano una spiegazione radiografica o ecografica per il loro versamento pleurico. Tutti i gatti tranne uno avevano versamento pleurico bilaterale con versamento unilaterale visto in un gatto.

I versamenti pleurici di 199 gatti sono stati classificati come settici (27.6%), neoplastici (25.1%), chilosi (11.6%), essudato sterile (14.6%), trasudato (11.6%) e trasudato modificato (6%). La FIP è stata diagnosticata in 3 gatti tramite titoli anticorpali contro il coronavirus felino e in altri 9 gatti tramite RT-PCR di versamento pleurico. Poiché è noto che l'ipertiroidismo causa anomalie cardiache che possono portare a versamento pleurico, 155 gatti avevano concentrazioni totali di tiroxina misurate con 20 (12.9%) dei 155 gatti con CHF che mostravano risultati di ipertiroidismo. Dei 66 gatti testati per lo stato FIV e FeLV, 5 (8%) erano positivi per FIV e 5 (8%) erano positivi per FeLV, ma nessun gatto era sieropositivo per entrambe le malattie contemporaneamente. Da notare che 4 dei gatti FeLV positivi che avevano una neoplasia avevano tutti un linfoma mediastinico. La torascopia è stata eseguita in 4 gatti e la toracotomia è stata eseguita in 22 gatti, rivelando polmonite virale, bronchite cronica, linfoma mediastinico, mesotelioma, vasculite e leuropolmonite fibrinonecrotica.

Le cause più comuni di versamento pleurico in tutti i 380 gatti sono risultate essere CHF (n=155, 40.8%) e neoplasia (n=98, 25.8%). Altre cause includevano piotorace, chilotorace idiopatico, trauma, FIP, ernia diaframmatica non traumatica, vasculopatia, pleurite uremica, ipoproteinemia e tossicità da antagonisti della vitamina K. Per i versamenti neoplastici, il processo neoplastico più comune era il linfoma, seguito da carcinoma, sarcoma, mesotelioma e mastocitoma. Da notare che i gatti con linfoma sono risultati significativamente più giovani di quelli con carcinoma. I gatti maschi erano sovrarappresentati nel gruppo di gatti con CHF senza alcuna associazione trovata nello stato neutro. Come hanno concluso altri studi, è stato riscontrato che i gatti con CHF hanno una temperatura rettale significativamente più bassa al momento del ricovero. Sebbene questo studio non abbia trovato un significato statistico, è stata osservata una tendenza per cui i Maine Coon erano sovrarappresentati nei gruppi CHF e piotorace e i siamesi erano sovrarappresentati nel gruppo neoplasia. Interessante, c'era un significato visto nella sovrarappresentazione della razza birmana con FIP sebbene gli autori non offrano un suggerimento sul motivo per cui questa razza sarebbe sovrarappresentata. Poiché la FIP è di origine virale, una preoccupazione sarebbe se le strutture di allevamento/alloggi aumentassero il rischio di diffusione di questo virus.

Sfortunatamente, 87 dei 380 (23%) gatti sono morti all'interno dell'ospedale. Gli autori suggeriscono vagamente che le seguenti cause di versamento pleurico portino tassi di mortalità in ordine decrescente: vasculopatia, FIP, pleurite uremica, ernia diaframmatica non traumatica, neoplasie, CHF, piotorace, trauma, chilotorace idiopatico. Il limite di questo studio è che, a causa della sua natura retrospettiva, i risultati del trattamento per questi gatti non possono essere descritti.

Quindi, cosa prendiamo da questo podcast VETgirl? I gatti con versamento pleurico hanno una prognosi infausta. E sì, l'insufficienza cardiaca congestizia è la causa più comune di versamento pleurico felino. Un suggerimento per il medico al momento del ricovero può essere il riscontro accoppiato di versamento pleurico e bassa temperatura rettale. Inoltre, nei gatti con CHF e/o segni di ipertrofia ventricolare sinistra, i medici dovrebbero eseguire test della tiroide. In caso di dubbio, assicurati di sentirti a tuo agio nell'avvicinare e allenare il fragile gatto dispnoico con versamento pleurico!

Abbreviazioni:
CHF Insufficienza cardiaca congestizia
Tomografia computerizzata TC
FIV Virus dell'immunodeficienza felina
FeLV Virus della leucemia felina
FIP Peritonite infettiva felina
Cardiomiopatia ipertrofica HCM
RT-PCR Reazione a catena della polimerasi della trascrittasi inversa
TFAST Valutazione focalizzata toracica con ecografia per trauma

Riferimenti:
1. Dominguez Ruiz M, Vessières F, Ragetly GR, Hernandez JL. Caratterizzazione e fattori associati alle cause di versamento pleurico nei gatti. JAVMA 2018;253(2):181-187.

  1. Ciao, mi chiamo Kim e ho avuto un gattino di sei mesi che purtroppo è morto domenica per versamento polmonare. Ma la mia preoccupazione è che il venerdì prima è andato al controllo di dieci giorni dopo essere stato castrato e gli è stato dato l'ok, ma la mia preoccupazione è che avrebbe dovuto fare un controllo preliminare prima dell'operazione e avrebbero scoperto il fatto che aveva liquido intorno al cuore e avrebbero dovuto trattarlo prima come avevamo detto, penso che abbia problemi con la respirazione. Prima dell'op.

Solo i membri VETgirl possono lasciare commenti. Accedi or Unisciti a VETgirl adesso!