In questa VETgirl formazione continua veterinaria online blog, Il dottor Garrett Pachtinger, VMD, DACVECC affronta i suoi farmaci "must-have" da utilizzare nel carrello o nella cassetta degli attrezzi del pronto soccorso veterinario. Questi sono farmaci comuni che sono necessari in una situazione di emergenza o in un paziente veterinario gravemente malato.

Una domanda comune che mi viene posta come specialista in emergenza veterinaria e terapia intensiva, "Di quali 5 droghe non posso vivere senza?"

I miei 5 iniziali includono:

  • epinefrina
  • Atropina
  • Destrosio
  • Diazepam
  • Desametasone sodio fosfato (DexSP)

Oggi mi immergerò un po' più a fondo nella piscina. Parliamo della seconda serie di 2 farmaci di cui non posso fare a meno nella pratica clinica.

Droga 6: Levetiracetam (Keppra) - Mentre la prima linea di difesa per un paziente con crisi epilettiche è spesso il diazepam (valium) e il fenobarbital è una terapia fondamentale per i neurologi... Il levetiracetam (Keppra) è diventato un anticonvulsivante preferito nella cassetta degli attrezzi di molti neurologi. Oltre ad essere efficace, come singolo agente è relativamente non sedativo. Questo è un tratto farmacologico molto utile poiché eseguire un esame neurologico in un paziente sedato è comprensibilmente impegnativo! È anche un farmaco di mantenimento, a differenza del diazepam. Rispetto al fenobarbital, Levetiracetam non viene metabolizzato dal fegato ed è escreto dai reni e attualmente non vi è alcuna preoccupazione per aumenti del valore del fegato (o azotemia). La dose è 10-20 mg/kg PO TID. Sono disponibili anche formulazioni a rilascio prolungato (BID).

Droga 7: Furosemide (Lasix): la furosemide è il diuretico più frequentemente usato, punto. Può essere somministrato per un'ampia varietà di vie (PO, IM, SQ, IV) sebbene nel paziente con insufficienza cardiaca acuta sia raccomandata la via endovenosa (se possibile!). La furosemide può essere somministrata anche come infusione a velocità costante. 2 mg/kg in bolo è una dose iniziale comune nella medicina dei piccoli animali per il paziente con CHF, sebbene si possano prendere in considerazione anche dosi più elevate (ad es. 4 mg/kg).

Droga 8: Lidocaina: secondo me, le aritmie ventricolari sono le aritmie più comuni osservate nella medicina d'urgenza per piccoli animali. Sebbene i battiti ventricolari isolati non siano considerati pericolosi per la vita, la tachicardia ventricolare sostenuta è associata a un'aumentata morbilità e mortalità e pertanto richiede una terapia. Il dosaggio comune include un bolo(i) a 2-4 mg/kg EV lentamente, seguito da un'infusione a velocità costante (30-80 µg/kg/minuto).

La lidocaina è uno dei primi 5 farmaci che usiamo nel pronto soccorso veterinario
Droga 9: Gluconato di calcio: sebbene esistano altri benefici, questo è uno dei preferiti dai pazienti iperkaliemici, in particolare l'ostruzione uretrale o il paziente iperkaliemico con danno renale acuto. Sebbene il gluconato di calcio non alteri la concentrazione sierica di potassio, è cardioprotettivo, alterando il potenziale di membrana dei muscoli cardiaci. L'intervallo di dosaggio è 50-150 mg/kg EV. Detto questo, chi non ama una scorciatoia facile da ricordare? Per un gatto con blocco iperkaliemico standard, la dose è 3 ml/gatto (usando la formulazione al 10%).

Droga 10: Fluidi cristalloidi: sei sorpreso di vedere dei fluidi su un elenco di farmaci? Non sono. Molti di noi dimenticano che i liquidi sono una droga. A differenza della dose di amoxicillina, il dosaggio standard è più aneddotico che evidente quando si parla di fluidoterapia. Qual è il calcolo per un tasso di fluidi in un cane di 10 anni, con un soffio al cuore 3/6 che ha anche il diabete concomitante? È diverso da un gatto di 12 anni con un soffio di 2/6 senza diabete? Gli effetti collaterali della fluidoterapia come il sovraccarico di liquidi o gli squilibri elettrolitici non devono essere trascurati. Come qualsiasi farmaco, il dosaggio della fluidoterapia deve essere formulato in base alle condizioni di ogni singolo paziente con l'obiettivo sia di migliorare il paziente sia di evitare complicazioni potenzialmente letali della terapia.

Mi sono perso qualcosa? Commenta qui sotto: ci piacerebbe sapere di quali farmaci di emergenza non puoi vivere senza!

Dott. Garret Pachtinger, DACVECC

Solo i membri VETgirl possono lasciare commenti. Accedi or Unisciti a VETgirl adesso!