Aprile 2021

In questa VETgirl formazione continua veterinaria online sponsorizzata blog sponsorizzata da Integratori veterinari Purina® Pro Plan®, Maryanne Murphy, DVM, PhD, DACVN, discute l'importanza di mantenere una sana idratazione nei gatti. Si prega di notare che le opinioni in questo blog sono l'opinione espressa dall'autore e non direttamente approvate da VETgirl.

Devo portare questo gatto all'acqua? (E se lo faccio, berranno?)

Maryanne Murphy nutrizione Purina blog

Non è un segreto che i gatti spesso non consumano una quantità adeguata di acqua. Indipendentemente dal fatto che ciò sia dovuto o meno al fatto che si siano evoluti dai gatti selvatici che vivono nel deserto, i gatti sembrano avere una minore sete naturale intrinseca. Sembrano mancare di quel suggerimento neurale che dice loro: "Ehi, è ora che tu beva!"

Sfortunatamente, possono verificarsi problemi di salute se i gatti non mantengono una sana idratazione. Un problema comune è l'insorgenza di malattie del tratto urinario inferiore (LUTD) come l'urolitiasi, che è associata a un consumo di acqua inadeguato ea un ridotto volume di urina; e la cistite idiopatica felina (FIC), che si ritiene abbia una componente stressante e ambientale. Insieme alle cattive abitudini nel bere, i potenziali fattori di rischio per la FIC possono includere obesità, ansia, frequenti cambi di dieta, vivere in uno spazio ristretto, vivere con altri gatti e mancanza di un punto di osservazione.1,2

I gatti che non consumano acqua in modo adeguato hanno riserve idriche in eccesso limitate da eliminare con le urine, con conseguente aumento del peso specifico delle urine. Anche se non conosciamo davvero il livello ottimale di assunzione di acqua per un gatto, credo che sia meglio per i gatti avere un peso specifico dell'urina inferiore rispetto a quello che molti di loro creano da soli. Un mantra che senti spesso è "la diluizione è la soluzione" e per i gatti con LUTD, la diluizione è desiderabile.

De-stressa l'ambiente del gatto
Con qualsiasi LUTD e specialmente con FIC, la riduzione dello stress è importante. La chiave per questo potrebbe essere vedere la casa dal punto di vista del paziente. Le domande da porre ai clienti includono:

• Il gatto ha una “zona sicura” in casa verso la quale può facilmente fuggire?

• Il gatto ha accesso per arrampicarsi a un trespolo da cui può osservare l'ambiente?

• Il gatto ha accesso a fonti di stimolazione visiva (ad es. un acquario o una finestra che si affaccia su una mangiatoia per uccelli) o stimolazione tattile, come un tiragraffi?

La modifica ambientale multimodale che risponde a queste esigenze è raccomandata come metodo principale per prevenire il ripetersi della FIC. Dico anche ai proprietari che lesinare sui cestini per i rifiuti non è un posto dove tagliare gli angoli. I proprietari dovrebbero tenere almeno una lettiera su ogni livello della casa e, nelle famiglie con più gatti, fornire una scatola per ogni gatto più una scatola aggiuntiva. Mantenere pulite le lettiere è fondamentale in modo che i gatti non trattengano l'urina o non urinino in luoghi inappropriati.

Aumenta i liquidi attraverso il cibo
Se i gatti non consumano abbastanza acqua bevendo, ci sono diversi modi per introdurre più umidità nella loro dieta.

• Il cibo in scatola contiene in genere più del 70% di umidità, quindi offrire cibo in scatola ai gatti come dieta principale o come supplemento al cibo secco può aumentare l'assunzione di liquidi.

• Per i gatti schizzinosi che si rifiutano di mangiare cibo umido, potrebbe essere possibile aggiungere acqua al cibo secco. Dico ai proprietari di iniziare con solo una goccia o due e poi aumentarlo, arrivando fino al volume d'acqua più alto che il gatto tollera. Potrebbe non funzionare come una dieta in scatola, ma saremo sempre limitati a ciò che un gatto è disposto ad accettare.

• L'alimentazione con una dieta terapeutica integrata con cloruro di sodio può essere una strategia per indurre i gatti a bere di più. Il risultato può essere un aumento del volume delle urine.

Convinci i gatti a bere di più
Anche se i gatti potrebbero non avere una forte sete, ci sono modi per indurli a leccare più liquidi. Alcuni proprietari aggiungono un po' di succo di tonno o di vongole alla ciotola dell'acqua del loro animale domestico per rendere l'acqua più gustosa. Le prove sono aneddotiche piuttosto che supportate da ricerche, ma altri giurano sul fascino dell'acqua corrente, anche se è qualcosa di semplice come far gocciolare l'acqua da un rubinetto. Naturalmente, è essenziale che l'acqua sia fresca e facilmente accessibile.

In linea con la mentalità "la diluizione è la soluzione", un integratore di idratazione è un'opzione interessante. Un integratore di idratazione può essere appetibile per i gatti che non bevono abbastanza acqua e può aiutare a ridurre il peso specifico dell'urina del paziente.

Tratta i gatti come gli individui che sono
Uno dei punti più importanti da ricordare sui gatti e sull'idratazione è che potresti dover provare più di un approccio. Ciò che funziona per un gatto potrebbe benissimo non funzionare per un altro. Mentre il cibo in scatola potrebbe essere un'opzione molto efficace per un particolare gatto, altri potrebbero rifiutarsi di prendere in considerazione il cibo umido, sia esso tritato o paté. Come professionisti veterinari, dobbiamo essere realistici, considerare ogni singolo paziente e il suo ambiente domestico e rispondere alla domanda "Cosa posso raccomandare realisticamente per aiutare questo gatto a idratarsi meglio?"

Una risorsa che consiglio sia ai proprietari che ai professionisti è The Iniziativa per animali domestici indoor dell'Ohio State University College of Veterinary Medicine. Questo è un ottimo sito Web con idee su come aumentare l'arricchimento generale durante tutta la vita di un gatto.

1. Lund HS, Saevik BK, Finstad OW, et al. Fattori di rischio per la cistite idiopatica nei gatti norvegesi: uno studio caso-controllo abbinato. J Feline Med Surg 2016 Jun;18(6):483–91.
2. Kim Y, Kim H, Pfeiffer D, et al. Studio epidemiologico sulla cistite idiopatica felina a Seoul, Corea del Sud. J Feline Med Surg 2018 Oct;20(10):913–21.

Il dottor Murphy è un assistente professore clinico di nutrizione presso l'Università del Tennessee College of Veterinary Medicine.

  1. Questo è un articolo fantastico e succinto che fornisce alcuni ottimi punti da portare a casa (e alcuni ottimi promemoria per quelli di noi che potrebbero già esserne a conoscenza) – GRAZIE! Non vedo l'ora di seguire il sito web dell'Iniziativa Indoor per ulteriori informazioni!

    benedizioni,
    Christine

Solo i membri VETgirl possono lasciare commenti. Accedi or Unisciti a VETgirl adesso!