Settembre 2021

Guidare la prova della dieta a eliminazione verso il successo

A cura della Dott.ssa Galia Sheinberg, DVM, DLACVD

In questo blog di formazione continua veterinaria online VETgirl sponsorizzato da Purina® Pro Plan® Diete veterinarie, Galia Sheinberg, DVM, DLACVD, discute di andare a fondo dei segni clinici dalle reazioni avverse al cibo (AFR) attraverso le prove dietetiche. Si prega di notare che le opinioni in questo blog sono l'opinione espressa dall'autore e non direttamente approvate da VETgirl.

Per un veterinario, un consulto pruriginoso può essere l'inizio di una lunga relazione con un proprietario e un nuovo paziente. Essere in grado di guidare con successo il processo diagnostico è davvero importante. Credo che dare i giusti consigli diagnostici e capire cosa è in grado di fare il tuo cliente possa aumentare le possibilità di utilizzare i migliori strumenti terapeutici. Condurre una prova dietetica per un paziente canino sospettato di reazione avversa al cibo (AFR) può essere impegnativo, ma è anche altamente gratificante se eseguito correttamente. Aumenterà le possibilità di avere un buon controllo delle malattie allergiche della pelle e migliorerà la qualità della vita dei nostri pazienti e dei loro proprietari.

Protocollo diagnostico
Quando vediamo un paziente che sospettiamo abbia una malattia allergica della pelle, è impossibile dire se quel cane sta vivendo allergie ambientali o una reazione avversa al cibo basandosi solo su un esame fisico e sull'anamnesi. I sintomi tipici della dermatite atopica canina come prurito della pelle, infezioni secondarie, alopecia e infezioni dell'orecchio possono essere rapidamente identificati e gestiti. Tuttavia, i medici dovrebbero essere alla ricerca di cani con una storia di problemi gastrointestinali come vomito e diarrea cronica, gas o con più di tre movimenti intestinali al giorno perché è più probabile che siano causati da una reazione avversa al cibo e dovrebbero andare in un prova di dieta

Dovremmo sforzarci di avere un'anamnesi molto dettagliata e attenta in modo da essere in grado di identificare marcatori importanti per la dermatite atopica canina e AFR come leccatura delle zampe, disturbi gastrointestinali o scuotimento della testa, tenendo presente che per molti proprietari, i sintomi potrebbero passare inosservati perché per loro questi possono sembrare comportamenti normali.

Il nostro strumento diagnostico chiave per determinare se una reazione avversa al cibo sta causando i sintomi del nostro paziente sta conducendo una prova dietetica di successo, in cui il proprietario non dà da mangiare al cane nient'altro che la dieta raccomandata per un minimo di otto settimane.
Ecco alcuni punti essenziali da considerare quando si prescrive una dieta diagnostica:

1. Fai un'accurata anamnesi della dieta. Avere una conversazione positiva e aperta sul tipo di cibo che il cane ha mai mangiato, inclusi dolcetti e integratori aromatizzati o farmaci.

2. Consiglia una dieta idrolizzata o elementare su prescrizione. Il protocollo alimentare che usiamo nella nostra clinica di solito prevede l'alimentazione di una dieta idrolizzata su prescrizione commerciale, preferibilmente una versione vegetariana, o una dieta elementare su prescrizione. Queste diete sono complete ed equilibrate con tutto ciò di cui un cane adulto ha bisogno per soddisfare tutte le esigenze nutrizionali. Nel caso della dieta elementare, possiamo usarlo nei cuccioli in crescita, il che è eccellente.

3. Allevia il prurito. Un errore che a volte facciamo come medici è quello di iniziare una prova dietetica senza affrontare il prurito o le infezioni secondarie che possono aumentare il prurito. Penso che sia fondamentale risolvere questi problemi perché mettere a proprio agio il paziente aumenterà le possibilità che il proprietario completi la prova alimentare. A seconda delle esigenze del paziente, prescriveremo oclacitinib o prednisone per le prime due-cinque settimane. La terapia topica sarà anche utile per ridurre il prurito e controllare le infezioni secondarie. Una volta che la pelle sarà migliorata, interromperemo i farmaci per valutare la risposta del cane alla prova dietetica effettiva. Allo stesso modo, se un paziente ha un'infezione cronica all'orecchio, dobbiamo risolverla in anticipo per poter valutare l'effetto della prova dietetica sull'orecchio.

4. Riconquistare il paziente. Se un cane ha risposto bene alla prova dietetica, non ha prurito e la pelle ha un bell'aspetto, è fantastico. Il proprietario sarà felice, ma non è la fine della storia. Abbiamo bisogno di ripetere il paziente con la sua dieta precedente o con ingredienti selezionati per assicurarci di aver fatto una diagnosi accurata di allergia alimentare. I proprietari potrebbero essere tentati di non ribattere. Dal momento che il loro cane è migliorato, qual è il punto di avere potenzialmente il ritorno della loro miseria? Ma se non riprendiamo la dieta precedente, il cane non avrà una diagnosi definitiva. Il miglioramento potrebbe essere correlato ad altri fattori come la risoluzione di infezioni della pelle, infiammazioni o un cambiamento stagionale quando si tratta di un'allergia ambientale. Le prime 72 ore possono essere le più importanti quando si sfida la dieta, ma il flaring può verificarsi fino a 14 giorni dopo.

È importante sapere che la completa risoluzione del prurito o delle lesioni cutanee non si ottiene sempre con una dieta di successo. Poiché alcuni cani miglioreranno parzialmente con la dieta ma avranno anche allergie ambientali, l'educazione del cliente aumenterà le possibilità di una diagnosi corretta, addestrando il proprietario a identificare la pelle svasata e sapere cosa cercare quando si sfida la dieta.

Una comunicazione chiara prepara il proprietario e il paziente al successo
Non possiamo semplicemente consegnare ai proprietari un sacchetto di cibo idrolizzato per una prova dietetica e mandarli via con un augurio di buona fortuna. Dobbiamo spiegare perché vogliamo fare il processo, cosa vogliamo ottenere e quanto durerà il processo. Dobbiamo anche preparare il terreno per una potenziale seconda prova dietetica se la prima non ha avuto successo, ma sospettiamo ancora una reazione avversa al cibo a causa dell'anamnesi del paziente e della necessità di riprendere il paziente.

Dovremmo anche sottolineare l'importanza di fare la prova della dieta nel modo più impeccabile possibile, che il cane non deve mangiare nulla tranne il cibo prescritto che stiamo usando per la prova. Ciò significa discutere l'eliminazione di dolcetti (a meno che non siano approvati), cibo umano e, potenzialmente, modifiche a farmaci come pulci aromatizzati e prodotti per il controllo delle zecche. Dobbiamo spiegare la necessità di essere ipervigili nel lasciare il cibo fuori o far cadere qualcosa sul pavimento che il cane potrebbe mangiare.

Chiamo i proprietari una settimana dopo aver iniziato la prova dietetica per vedere come stanno loro e i loro cani. I pazienti sono completamente passati alla nuova dieta e la stanno accettando? Ci sono problemi gastrointestinali? Questa comunicazione consente ai proprietari di porre domande e identificare e risolvere i problemi in modo tempestivo.

Opzioni di prova della dieta: sì, no o forse
Come ho detto prima, le diete terapeutiche idrolizzate o elementari sono il mio punto di riferimento per le prove di dieta di eliminazione. Tuttavia, ci sono altre opzioni, alcune migliori di altre.

· XNUMX€ Diete da banco con ingredienti limitati: I test hanno scoperto che alcune diete da banco contengono ingredienti non dichiarati elencati sull'etichetta. (1,2) Ad esempio, una dieta per conigli può contenere tracce di pollo o manzo provenienti dai processi di produzione. Questi non sono lì apposta, ma sono contaminanti. Queste diete non sono adatte all'uso nelle sperimentazioni alimentari. (NO)

· XNUMX€ Nuove diete proteiche: Sono diete terapeutiche a base di proteine ​​che il cane probabilmente non ha ancora mangiato. Anche se trovare una proteina davvero nuova per il cane può essere difficile, specialmente se il proprietario non è in grado di fornire una cronologia completa della dieta, queste diete possono essere un'opzione per i cani che non accettano una dieta idrolizzata o una dieta elementare. (PUÒ ESSERE)

· XNUMX€ Diete casalinghe: Ho scoperto che molti proprietari vogliono cucinare per i loro animali domestici e garantire che la dieta sia completa ed equilibrata dal punto di vista nutrizionale può essere difficile, soprattutto per i cani in crescita. Raccomando diete fatte in casa solo se un paziente non accetta o non ha avuto successo con una dieta prescritta. (PUÒ ESSERE)

· XNUMX€ Diete elementari: Una dieta a base di aminoacidi da Purina è un nuovo strumento per i veterinari per diagnosticare e gestire le reazioni avverse al cibo. È un'ottima scelta per i pazienti che non rispondono bene ad altre diete di eliminazione e sono ancora sospettati di avere una sensibilità alimentare. Questa dieta può essere particolarmente utile per i cani con problemi gastrointestinali grazie alla sua eccellente digeribilità e all'allergenicità molto bassa. (SÌ)

Blog sulle diete di eliminazione di VETgirl Purina 92021

Se potessi lasciarti con un solo consiglio, sarebbe questo: sii empatico con i proprietari e dai loro tutte le informazioni che sono in grado di gestire per aiutarli durante il processo. Spiegare con attenzione i passaggi e lo scopo dello sforzo che chiediamo loro di fare è fondamentale. L'educazione del cliente può creare o distruggere una diagnosi di successo. Come veterinari, a volte non saremo d'accordo con ogni scelta che fa un proprietario. Ma se possiamo essere flessibili, è probabile che otterremo risultati migliori. Spesso, il lato umano del processo di prova della dieta di eliminazione è importante quanto il lato clinico, a volte di più.

Riferimenti:
1. Raditico DM, Remillard RL, Tater KC. Test ELISA per antigeni alimentari comuni in quattro alimenti secchi per cani utilizzati nelle prove di eliminazione dietetica. J Anim Physiol Anim Nutr (Berl). 2011; Febbraio;95(1):90-7.
2. Horvath-Ungerboeck C, Widmann K, Handl S. Rilevazione del DNA da specie animali non dichiarate nelle diete commerciali di eliminazione per cani mediante PCR. Dermatologia Veterinaria. 2017; 28:373–e386.

Il Dr. Sheinberg è un dermatologo veterinario con Dermatología Especializada Centro Veterinario Messico e pratica a Città del Messico.

La dottoressa Galia Sheinberg e il suo cane Obic

La dottoressa Galia Sheinberg e il suo cane Obic

Purina Pro Plan Veterinary Diets Blog VETgirl dieta di eliminazione

Solo i membri VETgirl possono lasciare commenti. Accedi or Unisciti a VETgirl adesso!